fbpx

Regno Unito: crescita economica incoraggiante a settembre – dati PMI

Regno Unito: crescita economica incoraggiante a settembre – dati PMI

K metro 0 – Londra – L’economia britannica si è dimostrata più resiliente di quanto inizialmente si pensava il mese scorso, nonostante un inasprimento delle restrizioni delle misure per il Covid-19 e la fine di un sussidio governativo temporaneo per aziende come ristoranti e bar, secondo quanto riporta un sondaggio di oggi pubblicato su Reuters.

K metro 0 – Londra – L’economia britannica si è dimostrata più resiliente di quanto inizialmente si pensava il mese scorso, nonostante un inasprimento delle restrizioni delle misure per il Covid-19 e la fine di un sussidio governativo temporaneo per aziende come ristoranti e bar, secondo quanto riporta un sondaggio di oggi pubblicato su Reuters.

L’indice IHS Markit / CIPS Purchasing Managers ‘Index (PMI) per il settore dei servizi è sceso a 56,1 a settembre dal massimo quinquennale di 58,8 di agosto, ma il calo è stato inferiore a una stima iniziale di 55.1. Dati superiori a 50 indicano che la maggior parte delle aziende ha registrato una crescita dell’attività.

Il PMI, che include i dati di produzione pubblicati la scorsa settimana, è sceso a 56,5 dal massimo di sei anni di agosto di 59,1, ancora una volta un calo inferiore a quello riportato per la prima volta. L’economista di IHS Markit Chris Williamson ha affermato che il settore dei servizi del Regno Unito ha mostrato una capacità di recupero incoraggiante a settembre, con l’attività commerciale che continua a crescere in modo solido nonostante il programma governativo Eat Out to Help Out sia stato ritirato.

L’economia britannica si è contratta del 20% nel secondo trimestre, quando le misure di blocco erano più rigide. Tuttavia, c’è stata una ripresa abbastanza rapida, anche se irregolare, e gli economisti intervistati da Reuters hanno previsto in media che i dati del prodotto interno lordo di agosto, in uscita venerdì, mostreranno che la produzione era di circa il 7% inferiore al livello di un anno fa.

La scorsa settimana il capo economista della Banca d’Inghilterra, Andy Haldane, ha dichiarato di aspettarsi che la produzione a settembre sarà solo del 3-4% inferiore ai livelli di un anno fa, e ha aggiunto che molti commentatori hanno sottovalutato la forza del rimbalzo.

IHS Markit ha affermato che la fiducia sul futuro è rimasta positiva, ma è stata la più debole da maggio sia nei servizi che nei dati.

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: