Usa, Oregon: incendio nella sede della polizia, 14 arresti

Usa, Oregon: incendio nella sede della polizia, 14 arresti

K metro 0 – Portland, Oregon – I manifestanti a Portland, città principale dell’Oregon, nella tarda serata di ieri, hanno appiccato il fuoco alla porta d’ingresso di un edificio della polizia locale. A questa azione – secondo una dichiarazione della stessa Polizia, ripresa dall’Associated Press – sono seguiti 14 arresti, con accuse che vanno dalla

Condividi:

K metro 0 – Portland, Oregon – I manifestanti a Portland, città principale dell’Oregon, nella tarda serata di ieri, hanno appiccato il fuoco alla porta d’ingresso di un edificio della polizia locale. A questa azione – secondo una dichiarazione della stessa Polizia, ripresa dall’Associated Press – sono seguiti 14 arresti, con accuse che vanno dalla condotta disordinata, all’interferenza con i pubblici ufficiali e allo sconfinamento.

L’atto è avvenuto dopo un mercoledì segnato dalle tensioni tra le forze dell’ordine e diversi manifestanti: alcuni cittadini avevano infatti lanciato diverse bombe incendiarie contro gli agenti, durante una manifestazione di protesta conseguente alla decisione del gran giurì del Kentucky di non incriminare gli ufficiali per la sparatoria mortale di Breonna Taylor, una ragazza afroamericana di 26 anni uccisa erroneamente dalla polizia circa sei mesi fa, durante un’incursione nel suo appartamento. La polizia era convinta di arrestare uno spacciatore di droga. Solo un ex detective è stato accusato, per condotta pericolosa e per aver messo in pericolo la vita di tre persone che abitavano nelle prossimità della casa di Taylor, sparando proiettili finiti nei loro appartamenti. Gli altri due poliziotti presenti all’irruzione non sono stati incriminati.

Nella città dell’Oregon sono seguiti circa quattro mesi di proteste, per l’atto definito “razziale”. Il vice capo della polizia, Chris Davis – sempre secondo quanto riportato dall’Associated Press – ha affermato che le dimostrazioni di mercoledì sera sono state le più violente che Portland abbia mai vissuto dalla morte di George Floyd.

Il procuratore distrettuale della contea di Multnomah, Mike Schmidt – che è stato criticato per aver archiviato i casi contro centinaia di manifestanti – ha condannato le violenze e chiesto la calma.

Il gruppo di destra Proud Boys ha in programma una manifestazione a Portland questo sabato, finalizzato a sostenere il presidente Donald Trump e la polizia.

Condividi:
Daniele Sireus
Daniele Sireus
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: