fbpx

Italia, dispone divieto di ingresso da 13 Paesi a rischio

Italia, dispone divieto di ingresso da 13 Paesi a rischio

K metro 0 – Roma – Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha disposto il “divieto di ingresso in Italia per chi arriva da Paesi a rischio” covid-19.  “L’epidemia a livello globale è nella fase più acuta. Non possiamo vanificare i nostri sacrifici fatti negli ultimi mesi.” Ha affermato Il Ministro della Salute Italiano. “Ho appena firmato una nuova ordinanza

K metro 0 – Roma – Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha disposto il “divieto di ingresso in Italia per chi arriva da Paesi a rischio” covid-19.  “L’epidemia a livello globale è nella fase più acuta. Non possiamo vanificare i nostri sacrifici fatti negli ultimi mesi.” Ha affermato Il Ministro della Salute Italiano.

“Ho appena firmato una nuova ordinanza che prevede il divieto di ingresso e transito sul territorio nazionale di cittadini che negli ultimi 14 giorni sono stati nei seguenti Paesi: Armenia, Baharian, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Macedonia, Moldavia, Oman, Panama, Perù, Kuwait, Repubblica Domenicana.

Per tutti gli altri Paesi extra Ue ed extra Shenghen resta l’obbligo di quarantena.” ha scritto Speranza.

“Il ministro Speranza ha bloccato i voli dal Bangladesh dopo 24 ore e continueremo a farlo per tutti i Paesi non in sicurezza, ma non daremo mai agli altri degli untori. Non faremo quello che è stato fatto a noi”. Lo ha detto il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia intervenendo oggi a Palazzo Ferro Fini, sede del Consiglio regionale del Veneto.

L’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza, che prevede il divieto di ingresso in Italia per chi arriva da Paesi a rischio Covid, “è una misura necessaria e importante: perché abbiamo visto che i focolai che si stanno registrando nel nostro Paese spesso sono legati a casi di importazione”. A dirlo all’Adnkronos Salute è il virologo dell’Università di Milano Fabrizio Pregliasco, che aggiunge: “Ora sarebbe bene fare un altro step: realizzare un coordinamento europeo, perché solo misure omogenee possono evitare il rischio di triangolazioni”.

Condividi su:
Nizar Ramadan
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: