Paesi Baltici, aumentano i disoccupati e calano i turisti

Paesi Baltici, aumentano i disoccupati e calano i turisti

K metro 0 – Riga – I Paesi Baltici registrano gli effetti della pandemia di Coronavirus, con incrementi della disoccupazione in Lettonia e calo dei flussi turistici in Estonia. In Lettonia, ad aprile il tasso di disoccupazione è cresciuto di 1.3 punti percentuali rispetto a marzo, attestandosi così al 9.2%, secondo le rilevazioni della State

Condividi:

K metro 0 – Riga – I Paesi Baltici registrano gli effetti della pandemia di Coronavirus, con incrementi della disoccupazione in Lettonia e calo dei flussi turistici in Estonia.

In Lettonia, ad aprile il tasso di disoccupazione è cresciuto di 1.3 punti percentuali rispetto a marzo, attestandosi così al 9.2%, secondo le rilevazioni della State Employement Agency (NVA); l’incremento è percettibile anche rispetto all’aprile dell’anno precedente, con un incremento del 2.7% nel tasso di disoccupazione effettivo e dello 1.7% nel tasso di disoccupazione registrato, riferisce l’Ufficio Centrale di Statistica lettone (CSB). Come riporta la Baltic News Network.

Mentre nella vicina Estonia, riferisce l’emittente pubblica ERR che, secondo le statistiche elaborate da Bank of Estonia, un terzo del flusso turistico in entrata proviene dalla Finlandia, ma con un calo del 20% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, così come nel quarto di viaggiatori provenienti dalla Russia, stato i cui turisti apprezzano l’Estonia come meta, il calo è stato del 10%. Nel primo trimestre del 2020, i turisti stranieri hanno speso circa 184 milioni di euro in Estonia, 37 milioni in meno dell’anno scorso; il turismo estone verso l’estero invece ha subito una flessione del 15% rispetto al primo trimestre del 2019, con un calo della spesa di 35 milioni di euro rispetto allo scorso anno, attestandosi così a circa 190 milioni di euro. I viaggi dei cittadini estoni verso i paesi UE sono calati del 17%, l’Olanda ha patito il calo maggiore, riportano i media locali. Sempre secondo la ERR, in seguito alla riapertura dei voli nei Paesi Baltici, l’aeroporto di Tallinn rende disponibili, da questa settimana, voli per nove destinazioni in Lettonia, Lituania e altri cinque paesi del nord Europa, in prevalenza scandinavi.

  • Kärdla, Hiiumaa, Estonia, operato quotidianamente da Transaviabaltika;
  • Kuressaare, Saaremaa, Estonia, operato quotidianamente da Transaviabaltika;
  • Riga, operata una volta al giorno da Finnair;
  • Vilnius, operata una volta al giorno da Finnair;
  • Amsterdam, operato una volta al giorno da Finnair;
  • Copenaghen, operato tre volte alla settimana da Lufthansa;
  • Francoforte, gestita una al giorno da Lufthansa;
  • Helsinki, operata due volte al giorno nei giorni feriali e una volta il sabato da Finnair;
  • Oslo, operato due volte a settimana da AirBaltic.
Condividi:
Alessio Lauro
Alessio Lauro
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: