Londra: il Globe Theatre di Shakespeare rischia la chiusura

Londra: il Globe Theatre di Shakespeare rischia la chiusura

K metro 0 – Londra – Il Globe Theatre di Londra potrebbe non riuscire a sopravvivere alle misure restrittive introdotte a causa dell’epidemia di coronavirus, senza un intervento economico da parte del governo, ha avvertito l’organizzazione lunedì. Il Globe Theatre fu il teatro di Londra dove recitò la compagnia di William Shakespeare e dove una sua ricostruzione è tuttora visitabile. L’ente tra l’altro

Condividi:

K metro 0 – Londra – Il Globe Theatre di Londra potrebbe non riuscire a sopravvivere alle misure restrittive introdotte a causa dell’epidemia di coronavirus, senza un intervento economico da parte del governo, ha avvertito l’organizzazione lunedì.

Il Globe Theatre fu il teatro di Londra dove recitò la compagnia di William Shakespeare e dove una sua ricostruzione è tuttora visitabile. L’ente tra l’altro sta conducendo ricerche sul drammaturgo inglese, ha scritto alla commissione parlamentare, affermando, che il confinamento nazionale ha portato ad un risultato” finanziariamente devastante”, “e potrebbe anche essere fatale”. Quindi senza fondi di emergenza da parte del governo britannico, “non saremo in grado di superare questa crisi”, la chiusura, avverte il teatro, sarebbe una “tragedia per l’arte, per l’eredità del più grande scrittore inglese e per tutto il Paese”.

Il Globe Theatre, dalla grandezza originale datata1599, quando Shakespeare lo officiò, prese fuoco a causa di un incendio nel 1613, dovuto ad una palla di cannone sparata durante uno spettacolo, che distrusse le sue scenografie, ricostruite poi nel 1614 e infine fu demolito nel 1644.

Solo nel 1997, dopo un lavoro di ricostruzione durato oltre dodici anni, il teatro di Shakespeare è tornato in vita, con più di un milione di persone che lo visitano ogni anno. Include anche una biblioteca, archivi e una replica di un teatro giacobita del XVII secolo.

L’organizzazione beneficia già dell’assistenza governativa di emergenza per mantenere l’occupazione e altre misure, ma stima di aver bisogno di almeno 5 milioni di sterline (5,6 milioni di euro) per rimanere a galla, ovvero il 20% del suo fatturato annuo.

Il presidente della commissione parlamentare della cultura, il conservatore Julian Knight, ha esortato i ministri a intervenire. “Il governo deve intervenire ora”, ha detto.

Knight ha sottolineato che, “questo tesoro nazionale soccombe a Covid-19 sarebbe stata una tragedia”, il segnale d’allarme inviato alla presidenza sta facendo preoccupare il mondo della cultura, “come molti teatri, in tutto il Paese, si trova di fronte a una lotta per la sopravvivenza e un futuro incerto”, ha affermato Knight.

Condividi:
Patrizia Grandi
Patrizia Grandi
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: