Regno Unito: riparte il settore immobiliare, produzione in calo

Regno Unito: riparte il settore immobiliare, produzione in calo

K metro 0 – Londra – Il cancelliere Rishi Sunak ha avvertito oggi che è “molto probabile” che il Regno Unito si trovi attualmente in una “recessione significativa”, in quanto i dati mostrano che l’economia si sta contraendo a un ritmo più rapido della crisi finanziaria. Il calo del primo trimestre è stato trainato da

Condividi:

K metro 0 – Londra – Il cancelliere Rishi Sunak ha avvertito oggi che è “molto probabile” che il Regno Unito si trovi attualmente in una “recessione significativa”, in quanto i dati mostrano che l’economia si sta contraendo a un ritmo più rapido della crisi finanziaria.

Il calo del primo trimestre è stato trainato da un crollo della produzione di marzo, infatti il PIL si è ridotto del 2% nei primi tre mesi del 2020, meno del 2,6% stimato, ma già il peggiore dalla crisi globale del 2008. A causa della pandemia che ha costretto il paese a bloccarsi, gli economisti si aspettano un crollo ancora maggiore nell’attuale trimestre. “Ora è molto probabile che l’economia britannica dovrà affrontare una recessione significativa quest’anno, e siamo già nel mezzo” ha affermato il Cancelliere Sunak.

Nel frattempo, è scattata oggi la riapertura di alcuni settori dell’economia britannica – dall’edilizia a parte dell’industria manifatturiera – con un parziale ritorno al lavoro, consentito dalla rimodulazione delle regole del lockdown, annunciate in questi giorni dal premier Boris Johnson. La road map rinvia infatti in larga misura la Fase 2 dell’emergenza coronavirus a non prima dei prossimi due mesi. Il segnale di oggi nel paese è di un nuovo incremento dell’affluenza nei trasporti pubblici, malgrado la raccomandazione del governo di evitarne l’uso; specialmente nella metropolitana di Londra e sui bus nelle ore di punta c’è stato scarso distanziamento, e con tanti passeggeri senza la mascherina prescritta. La situazione ha indotto il ministro dei trasporti, Grant Shapps, ad appellarsi a continuare a usare al minimo i mezzi pubblici, trattandosi di “una situazione di vita o di morte”, riportano i media inglesi.

Dal canto suo, il Ministro per l’Edilizia Robert Jenrick che ha tenuto oggi la conferenza stampa quotidiana del governo sull’emergenza, ha annunciato, un piano del governo per “riattivare il mercato immobiliare”. Infatti, il ritorno al lavoro di alcuni britannici si accompagna comunque alla decisione odierna del governo Tory, anticipata dal “Times”, di autorizzare anche una qualche ripartenza del cruciale mercato immobiliare che ha subito un calo, dando la possibilità di far visitare le proprietà a acquirenti e inquilini e anche di traslocare, seppure nel rispetto delle distanze fra le persone.

Nel Regno Unito, il totale dei casi è salito a 229.705. ci sono stati altri 494 decessi per il Covid 19 e altre 3.242 persone sono risultate positive al coronavirus nelle ultime 24 ore. Il numero totale dei morti per l’epidemia sale così a 33.186. Il ministro per l’Edilizia, Robert Jenrick, ha detto che da ieri si sono fatti 87.063 tamponi portando il totale dei test realizzati a 2 milioni. L’obiettivo di Downing Street, ha ribadito, è di arrivare a 100mila test al giorno.

Condividi:
Alessio Lauro
Alessio Lauro
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: