Italia. Conte: “Siamo tutti chiamati ad una sfida complessa”

Italia. Conte: “Siamo tutti chiamati ad una sfida complessa”

K metro 0 – Adnkronos – Roma – ”Stiamo scrivendo un capitolo importante di questa dura prova, quello legato alle misure economiche. È un piano cospicuo, dobbiamo essere efficaci per sostenere famiglie, lavoratori e imprese”. Così il premier Giuseppe Conte, a quanto si apprende da chi partecipa, si è rivolto ai segretari di Cgil, Cisl e

Condividi:

K metro 0 – Adnkronos – Roma – ”Stiamo scrivendo un capitolo importante di questa dura prova, quello legato alle misure economiche. È un piano cospicuo, dobbiamo essere efficaci per sostenere famiglie, lavoratori e imprese”. Così il premier Giuseppe Conte, a quanto si apprende da chi partecipa, si è rivolto ai segretari di Cgil, Cisl e Uil nel corso della riunione in videoconferenza con i leader sindacali. ”Ci aspetta una fase difficile e dobbiamo tutti rimboccarci le maniche – avrebbe aggiunto – Non vogliamo lasciare indietro nessuno e siamo al lavoro per preservare i livelli occupazionali quanto più possibile”.

Stiamo parlando di un “intervento cospicuo ma certo non sarà la panacea di tutte le conseguenze negative che stiamo vivendo, ma stiamo facendo il possibile per limitare i danni”, avrebbe detto allora.

Per far ripartire davvero il Paese dobbiamo fare un ‘patto sociale’ per coniugare modernità ed equità. Per questo in prospettiva credo possa essere davvero prezioso l’avvio di un tavolo progettuale con le parti sociali”, ha sottolineato ancora il premier.

Così il premier Giuseppe Conte si è rivolto ai leader sindacali, a quanto si apprende da chi sta partecipando alla riunione. “Siamo tutti chiamati ad una sfida complessa”, ha detto ancora Conte. “Stiamo generando nuovi investimenti per rafforzare anche il sistema sanitario nazionale perché – ha affermato secondo quanto riferito da partecipanti alla riunione – sappiamo che l’emergenza sanitaria non e’ finita”. E, ha aggiunto, “abbiamo iniziato anche un serrato confronto con le aziende bancarie per avere un costante aggiornamento di come viene applicato il decreto liquidità. Vogliamo assicurarci che questi finanziamenti arrivino alle imprese”.

“Positivo confronto in videoconferenza con i rappresentanti dei sindacati Cgil, Cisl e Uil sul prossimo decreto. Forte sostegno al lavoro, alle imprese, alla coesione sociale del Paese. Nessuno deve essere lasciato indietro”. Così in un tweet il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri sul confronto.

Alla riunione con Ugl, Cisal e Confsal, Conte – secondo quanto si apprende da chi partecipa all’incontro – ha sottolineato che in parallelo al decreto-legge sulle misure economiche il Governo sta “già lavorando a un altro provvedimento che sarà completamente dedicato alla sburocratizzazione, con norme di semplificazione” per accelerare “in maniera significativa investimenti per il rilancio del paese”.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: