Covid-19. Sanchez: “il peggio deve venire”. 1720 i morti

Covid-19. Sanchez: “il peggio deve venire”. 1720 i morti

K metro 0 – Madrid – “Il peggio deve ancora arrivare”, ha detto il premier spagnolo Pedro Sanchez, che si appresta a prorogare di altri 15 giorni lo stato di emergenza fino al l’11 aprile. La decisione del premier Sanchez risponde ad una situazione drammatica, che non lascia troppa scelta, “importante estendere quanto possibile il

Condividi:

K metro 0 – Madrid – “Il peggio deve ancora arrivare”, ha detto il premier spagnolo Pedro Sanchez, che si appresta a prorogare di altri 15 giorni lo stato di emergenza fino al l’11 aprile.

La decisione del premier Sanchez risponde ad una situazione drammatica, che non lascia troppa scelta, “importante estendere quanto possibile il numero dei test per conoscere il numero esatto di persone infette. Abbiamo distribuito 355.000 test omologati. Ogni giorno vengono prodotti tra i 15.000 e i 20.000 test”.  “Stanno arrivando giorni critici ai quali dobbiamo prepararci – ha detto Sanchez ieri nel discorso alla nazione -. Il rischio è ovunque ma dobbiamo fare uno sforzo maggiore”. Al momento il premier non prevede un inasprimento delle restrizioni, ma ha potenziato la mobilitazione dell’esercito per il trasporto dei malati, annunciato accordi per l’acquisto di materiale medico, e soprattutto è tornato a fare appello all’Ue, chiedendo la creazione di un fondo per la disoccupazione che sia “una prestazione complementare agli aiuti nazionali”. Sanchez ha poi evocato un grande Piano Marshall europeo e chiesto la convocazione di una riunione del G20 “per elaborare una risposta globale”.

Intanto, all’ottavo giorno di lockdown in Spagna, l’epicentro dell’emergenza resta la regione di Madrid, dove c’è il 60% dei contagiati di tutto il Paese, i dati sono sempre più drammatici: nelle ultime 24 ore sono morte quasi 400 persone, portando il numero totale a 1720. I contagiati sono 28.572, 3.500 in più rispetto a un giorno fa. Il cuore della crisi sanitaria resta la capitale: a Madrid si sono registrate mille vittime (217 solo ieri). Nei padiglioni della fiera Ifema è stato allestito un campo sanitario, con 5.500 posti letto, il più grande costruito in Europa durante questa emergenza e i primi pazienti sono arrivati stamattina. Un dato è particolarmente allarmante: nel personale sanitario sono 3.500 i casi positivi, il 12% per cento dei totali positivi.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: