Coronavirus: Banca centrale Cina, maxi iniezione di liquidità da 173 miliardi

Coronavirus: Banca centrale Cina, maxi iniezione di liquidità da 173 miliardi

K metro 0 – Pechino – A poche ore dalla riapertura delle piazze cinesi, rimaste chiuse oltre le festività del Capodanno lunare proprio a causa del Coronavirus, la Banca centrale cinese ha annunciato la maxi iniezione di liquidità sui mercati per 1200 miliardi di yuan (circa 173 miliardi di dollari) per sostenere l’economia quando il

Condividi:

K metro 0 – Pechino – A poche ore dalla riapertura delle piazze cinesi, rimaste chiuse oltre le festività del Capodanno lunare proprio a causa del Coronavirus, la Banca centrale cinese ha annunciato la maxi iniezione di liquidità sui mercati per 1200 miliardi di yuan (circa 173 miliardi di dollari) per sostenere l’economia quando il Paese lotta per superare la crisi del nuovo virus che ha provocato finora 304 vittime.

Le operazioni, ha spiegato la banca centrale in una nota, avverranno domani quando riapriranno i mercati finanziari dopo la lunga pausa del Capodanno lunare.

Le operazioni, ha spiegato la Banca centrale, avverranno con la formula del “riacquisto inverso” (“reverse repo”), vale a dire attraverso l’acquisto di asset sui mercati con l’accordo sulla loro rivendita a un prezzo più alto in futuro predeterminato.

Lo scopo, come ribadito più volte negli ultimi giorni, è di mantenere una “ragionevole e abbondante liquidità” nel sistema bancario, nonché di garantire la stabilità dei mercati valutari, l’allarme per il coronavirus è molto sentito in particolare sui mercati delle materie prime, petrolio in testa.

Alla riapertura dei listini azionari, le Borse di Taiwan e Hong Kong hanno subito pesanti perdite legati i timori all’epidemia.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: