Slovenia: si dimette il premier Sarec elezioni anticipate, l’8 febbraio si vota anche in Irlanda

Slovenia: si dimette il premier Sarec elezioni anticipate, l’8 febbraio si vota anche in Irlanda

K metro 0 – Belfast – Il primo ministro sloveno Marjan Sarec ha annunciato oggi a sorpresa le sue dimissioni, chiedendo elezioni anticipate. Il premier ha dichiarato di dimettersi a causa del poco sostegno dato al suo governo. In una conferenza stampa da lui stesso convocata, Sarec ha affermato: “il governo non è stato in

Condividi:

K metro 0 – Belfast – Il primo ministro sloveno Marjan Sarec ha annunciato oggi a sorpresa le sue dimissioni, chiedendo elezioni anticipate. Il premier ha dichiarato di dimettersi a causa del poco sostegno dato al suo governo. In una conferenza stampa da lui stesso convocata, Sarec ha affermato: “il governo non è stato in grado di attuare riforme radicali o strutturali con questi partner, e per questo sarebbe onesto andare a elezioni anticipate”. Nel pomeriggio il premier dimissionario si presenterà in Parlamento per riferire in aula. I legislatori possono quindi provare a formare un nuovo governo, ma il premier Sarec ci ha tenuto a precisare che le elezioni anticipate siano la soluzione migliore per il Paese. Inoltre sempre Sarec ha aggiunto: “Al momento non posso soddisfare le aspettative della gente, ma posso solo portare avanti il mio programma dopo le elezioni, lasciando che siano le persone a decidere e a fidarsi di me”, secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa STA. Nei giorni scorsi si è anche dimesso il ministro delle finanze Andrej Bartoncelj.

Il premier dimissionario Sarec, ex attore e comico, è diventato il capo del governo sloveno nel 2018. Ha riunito una coalizione liberale mettendo da parte un partito di destra che ha preso la maggior parte dei voti alle elezioni parlamentari del giugno 2018.

La questione delle elezioni anticipate riguarda anche altri paesi dell’Unione Europea. Sabato 8 febbraio toccherà all’Irlanda: i cittadini andranno alle urne, subito dopo le votazioni britanniche del mese scorso. Si tratta di elezioni anticipate indette per provare a ottenere più seggi, dato che il partito conservatore Fine Gael, di cui Varadkar è leader, guida un governo di minoranza. Varadkar, è primo ministro dal giugno 2017, ha detto di aver scelto quella data per permettere al paese di avere il nuovo governo entro il Consiglio europeo di marzo.

E a proposito di elezioni anticipate, a tre mesi dal voto ricordiamo che in Austria è stata raggiunta l’intesa per il nuovo governo, dove a guidarlo è ancora il leader popolare Sebastian Kurz, che ha ottenuto oltre il 37% dei consensi, ma con un alleato diverso dalla destra populista del Fpö. Questa volta il giovane politico di centrodestra ha scelto di allearsi con una formazione un po’ più verso sinistra, soprattutto sulle tematiche ambientali al centro di tutte le agende internazionali, tanto da trovare un accordo con i Verdi di Werner Kogler.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: