Ue-Turchia. Charles Michel ha incontrato il presidente turco Erdoğan a Istanbul

Ue-Turchia. Charles Michel ha incontrato il presidente turco Erdoğan a Istanbul

K metro 0 – Istanbul – L’Unione europea vuole un ruolo internazionale più forte. L’11 gennaio il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha incontrato il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdoğan a Istanbul. Si legge nella nota stampa, i due presidenti hanno avuto un dialogo aperto e proficuo sulle relazioni fra l’UE e la

Condividi:

K metro 0 – Istanbul – L’Unione europea vuole un ruolo internazionale più forte. L’11 gennaio il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha incontrato il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdoğan a Istanbul.

Si legge nella nota stampa, i due presidenti hanno avuto un dialogo aperto e proficuo sulle relazioni fra l’UE e la Turchia, inoltre hanno discusso dei modi in cui l’UE e la Turchia possono collaborare per allentare la tensione in Medio Oriente e in Libia. Si sono soffermati inoltre sulle relazioni tra l’UE e la Turchia. È comune l’interesse a evitare una nuova spirale di violenze in Medio Oriente mediante l’allentamento delle tensioni e il dialogo.

Per quanto riguarda la Libia, – continua la nota – “il presidente Michel ha accolto con favore il linguaggio costruttivo della dichiarazione congiunta del presidente Erdoğan e del presidente Putin su un cessate il fuoco e sul sostegno al processo di Berlino. Sono necessarie soluzioni politiche negoziate.
L’UE comprende le preoccupazioni della Turchia per quanto riguarda la sicurezza nel Nord-Est della Siria ma insiste sul rispetto del diritto internazionale e sostiene il processo politico guidato dalle Nazioni Unite in Siria.”

Mentre per la questione migranti. “La Turchia resta soggetta a un’enorme pressione migratoria. L’UE riconosce il peso per il paese rappresentato dall’accoglienza di fino a quattro milioni di rifugiati. Nel contesto della dichiarazione UE-Turchia, l’UE continua a sostenere progetti per i rifugiati e le comunità di accoglienza. In tale quadro vengono costruiti scuole e ospedali, mentre i rifugiati ricevono assistenza in denaro e l’Unione contribuisce alla gestione della migrazione.”

Infine, Il presidente Michel ha ricordato la posizione dell’UE in merito alle trivellazioni illegali della Turchia, riguardo a cui è pienamente solidale con Cipro. Le trattative per la risoluzione della questione di Cipro sono essenziali per affrontare alcune questioni fonti di divisione.

Al fine di migliorare le relazioni nell’interesse di entrambe le parti, i due presidenti hanno convenuto di mantenere un contatto diretto su base regolare e ogniqualvolta gli eventi lo richiedano.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: