Cop25, clima. L’ONU: “Il mondo deve scegliere tra speranza e resa”

Cop25, clima. L’ONU: “Il mondo deve scegliere tra speranza e resa”

K metro 0 – Madrid – “Il mondo deve scegliere tra speranza e capitolazione”. Con queste parole Antonio Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite ha aperto i lavori della Cop25 il vertice delle United Nation sul clima che riunisce nella capitale spagnola i negoziatori di quasi duecento Paesi fino al 13 dicembre. l’Ue, attraverso la Presidente

Condividi:

K metro 0 – Madrid – “Il mondo deve scegliere tra speranza e capitolazione”. Con queste parole Antonio Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite ha aperto i lavori della Cop25 il vertice delle United Nation sul clima che riunisce nella capitale spagnola i negoziatori di quasi duecento Paesi fino al 13 dicembre.

l’Ue, attraverso la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen intervenendo alla conferenza delle Nazioni Unite sul clima (COP25), ha detto: “Entro i prossimi dieci giorni, la Commissione europea presenterà il Green Deal europeo. Il nostro obiettivo è essere il primo continente climaticamente neutro entro il 2050 e se vogliamo raggiungerlo, dobbiamo agire subito, dobbiamo attuare le nostre politiche adesso, perché sappiamo che questa transizione richiede un cambio generazionale.”

La COP25 che si svolge dal 2 al 13 dicembre a Madrid, sotto la presidenza del governo cileno, riunisce governi, imprese, autorità locali e società civile per lavorare al codice di attuazione dell’accordo di Parigi e stimolare misure più ambiziose negli anni a venire. La transizione verso un’economia climaticamente neutra entro il 2050 è la priorità assoluta di questa Commissione. La conferenza di Madrid intende concludere i negoziati sull’unico elemento ancora in sospeso del “corpus di norme di Katowice”: l’orientamento sulla cooperazione volontaria e i meccanismi di mercato a norma dell’articolo 6 dell’accordo di Parigi. I lavori avanzeranno in ambiti quali gli oceani, la finanza, la trasparenza dell’azione per il clima, l’agricoltura e la silvicoltura, le tecnologie, lo sviluppo di capacità, le perdite e i danni, le popolazioni indigene, le città e il genere.

Nella seconda settimana la delegazione dell’UE sarà guidata dal Vicepresidente esecutivo per il Green Deal europeo Frans Timmermans e da Krista Mikkonen, Ministra dell’Ambiente e dei cambiamenti climatici della presidenza finlandese dell’UE. Anche l’Alto rappresentante/Vicepresidente Josep Borrell, il Vicepresidente esecutivo per Un’economia al servizio delle persone Valdis Dombrovskis, il Commissario per l’Ambiente, gli oceani e la pesca Virginijus Sinkevičius e la Commissaria per l’Energia Kadri Simson parteciperanno a vari eventi nelle prossime due settimane. Nel corso della COP25 l’Unione europea ospiterà oltre 100 eventi collaterali nel padiglione dell’UE al centro congressi.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C
Condividi: