Iran. La mediazione della Germania cerca di far rientrare Teheran nel patto sul nucleare

Iran. La mediazione della Germania cerca di far rientrare Teheran nel patto sul nucleare

K metro 0 – Teheran – Il rischio di un conflitto nel Golfo Persico sta tenendo in apprensione molti Paesi. Nei mesi scorsi, il governo Trump ha imposto sanzioni piu’ stringenti nei confronti dell’Iran, parte di una strategia di “pressione massima”. Da Washington hanno accusato l’Iran di aver pianificato degli attacchi nei confronti delle forze

K metro 0 – Teheran – Il rischio di un conflitto nel Golfo Persico sta tenendo in apprensione molti Paesi. Nei mesi scorsi, il governo Trump ha imposto sanzioni piu’ stringenti nei confronti dell’Iran, parte di una strategia di “pressione massima”. Da Washington hanno accusato l’Iran di aver pianificato degli attacchi nei confronti delle forze statunitensi nella regione e di essere dietro l’episodio delle quattro petroliere a largo della costa degli Emirati Arabi Uniti. Gli Stati Uniti, inoltre, hanno incrementato la propria presenza militare nella regione e hanno richiamato gran parte dei diplomatici impegnati in Iraq.

La “pazienza strategica” dell’Iran, nel frattempo, si sta esaurendo. Dal 7 luglio in poi Teheran non seguirà più i dettami del patto nucleare del 2015. A meno che le nazioni europee non trovino una soluzione per incentivare l’Iran a rimanervi legato, nonostante le sanzioni statunitensi.  In accordo con il Regno Unito e la Francia, alcuni dei Paesi firmatari, il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, sta provando in tutti i modi a convincere l’Iran a continuare a seguire il trattato. L’accordo sul nucleare iraniano (JCPOA) è entrato in vigore nel 2015, dopo estenuanti negoziazioni. Maas cercherà di incanalare la tensione accumulata negli ultimi mesi e di ristabilire la “calma e la ragione”, ha dichiarato un portavoce del ministro. Tra gli obiettivi c’è anche quello far fare un passo indietro a Teheran sull’ultimatum del 7 luglio. Il presidente francese, Emmanuel Macron, nelle scorse settimane, aveva dichiarato di volersi assicurare che l’Iran non avrebbe ottenuto armi nucleari. Larijani, presidente del parlamento iraniano, ha sottolineato come le parole di Macron rivolte a Trump sulla faccenda siano state “vergognose e inette”. “I commenti di Macron non coincidono con quello che ha detto al nostro presidente Hassan Rouhani, nei suoi incontri e al telefono”, ha detto concludendo l’intervista all’agenzia di stampa Fars.

Le nuove sanzioni imposte alla Persian Gulf Petrochemical Industries Company dagli USA non stanno di certo contribuendo a rendere il clima pacifico. Il colosso della raffinazione e della commercializzazione dei prodotti petroliferi è finito nel mirino di Washington vista la presunta collusione con Khatam al-Anbiya Construction Headquarters, legata al corpo delle Guardie della Rivoluzione islamica. Il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha voluto commentare l’operato del governo Trump. Queste le sue parole: “La Russia e la Cina hanno recentemente deciso di abbandonare il dollaro nelle loro transazioni commerciali e altri paesi gradualmente faranno lo stesso. “La Russia e la Cina hanno recentemente deciso di abbandonare il dollaro nelle loro transazioni commerciali e altri paesi gradualmente faranno lo stesso. Se ciò dovesse accadere, gli Stati Uniti perderanno gran parte del loro potere economico”. Poi ha aggiunto: “Le mosse degli Stati Uniti sono il risultato dei loro errori e delle cattive decisioni nella regione. Gli si ritorceranno contro. Non siamo stati noi a esserci schierati con lo Stato islamico, con il Fronte al Nusra e gli aggressori nello Yemen”. Per quanto riguarda i Paesi europei, ha evidenziato che: “Non sono nella posizione di criticare l’Iran per questioni estranee al Jcpoa, gli europei e gli altri firmatari dovrebbero normalizzare i legami economici con l’Iran, altrimenti sospenderemo i nostri impegni o intraprenderemo verso i paesi europei azioni analoghe alle loro”.

Redazione_Ue
Redazione_Ue
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Posta commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Rome
20°
Clear
06:4119:35 CEST
Feels like: 20°C
Wind: 3km/h E
Humidity: 80%
Pressure: 1013.6mbar
UV index: 0
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C