fbpx

Oslo: la prima città al mondo con stazioni di ricarica wireless per i taxi elettrici

Oslo: la prima città al mondo con stazioni di ricarica wireless per i taxi elettrici

K metro 0 – Oslo – Sarà Oslo, capitale della Norvegia, la prima città al mondo ad avere delle stazioni di ricarica wireless, basato su un sistema di ricarica ad induzione, per i taxi elettrici, nel tentativo di creare un sistema di cabine a zero emissione entro il 2023. I progetti del Paese Scandinavo sono

K metro 0 – Oslo – Sarà Oslo, capitale della Norvegia, la prima città al mondo ad avere delle stazioni di ricarica wireless, basato su un sistema di ricarica ad induzione, per i taxi elettrici, nel tentativo di creare un sistema di cabine a zero emissione entro il 2023.

I progetti del Paese Scandinavo sono molto più ambiziosi, infatti entro il 2025 conta che tutte le nuove automobili vendute siano completamente elettriche. Un simile obbiettivo, però per entro il 2040, lo hanno anche stati quali la Gran Bretagna e la Francia.

La Norvegia per la progettazione dei sistemi di ricarica dei taxi si sta avvalendo di due società, la Finlandese Fortum e la Statunitense Momentum Dynamics, ovviamente di concerto con il Municipio di Oslo, che installerà per le strade della città le piastre per la ricarica ad induzione, le quali si connetteranno ai ricevitori di energia dei veicoli stessi, infatti usando il sistema di ricarica ad induzione l’elettrica si trasferisce attraverso un aria da una bobina magnetica posto nel caricatore ad un’altra montata sul veicolo, quindi basterà parcheggiarsi nel posto giusto, facendo sì che i due magneti siano allineati e la ricarica partirà automaticamente. L’obbiettivo è quello di rendere più facile possibile ricaricare i taxi elettrici: infatti adesso le stazioni di ricarica sono ingombranti, per ricaricare le auto occorre maggior tempo e un costo più elevato, invece, usando le piastre ad induzione i taxi potranno ricaricarsi mentre aspettano al posteggio o mentre si muovono lentamente nella corsia per aspettare i passeggeri, poiché l’induzione è più efficiente dal punto di vista energetico.

La Fortum ha cosi descritto il sistema al quale sta lavorando nel suo comunicato stampa “Gli intenti del progetto sono quelli di istallare delle stazioni di ricarica wireless usando la tecnologia ad induzione. Le piastre di ricarica sono installate a terra dove il taxi si parcheggia e il ricevitore viene montato sul veicolo. Questo consente di ricaricare fino a 75 kilowatts. Il progetto sarà la prima infrastruttura di ricarica rapida senza fili per i taxi elettrici in tutto il mondo, inoltre aiuterà l’ulteriore sviluppo della tecnologia delle ricariche wireless per tutti i conducenti di veicoli elettrici. Fortum Charge & Drive ha lavorato a lungo con l’industria dei taxi per far si che la loro flotta sia tutta elettrica. Il più grande ostacolo ha dimostrato di essere l’infrastruttura: ci vuole molto tempo ai tassisti per trovare un caricabatteria, collegarlo e aspettare che l’auto si ricarichi. Il progetto della ricarica veloce e wireless ha l’obbiettivo di risolvere questi problemi e in questo modo ridurre le emissioni nocive per il clima del settore dei taxi, non solo in Norvegia ma nel mondo intero”.

“Il futuro è l’elettricità, e inizieremo qui, proprio adesso. Le postazioni di ricarica wireless sono un potenziale punto di svolta” ha detto Sture Portvik, il responsabile della mobilità elettrica di Oslo, in una dichiarazione. “Dal 2023 in avanti, tutti i taxi in Oslo saranno a zero emissione. Di concerto con l’industria dei taxi faremo in modo che i caricabatteria siano facili da usare e i più efficienti possibili. Oslo sarà sempre all’ avanguardia per l’innovazione e siamo lieti di unire le forze con i due giocatori più progressisti del settore in questa mossa rivoluzionaria per lanciare il piano più ambizioso del mondo per la ricarica wireless di una flotta di taxi.”

La Norvegia ha il più alto tasso di automobili elettriche di proprietà del mondo, questo è possibile grazie sia ad un fattore logistico che economico. Per prima cosa la Norvegia ha una popolazione di soli 5,3 milioni di persone, rendendo così più facile per il governo fare modifiche su larga scala alle infrastrutture, che in altri stati più popolosi richiederebbero maggiore tempo e troverebbero ostacoli da parte della popolazione. Oltretutto, come sottolinea l’agenzia Reuters, la Norvegia non ospita nessuna compagnia automobilistica che combatterebbero le tasse e le altre legislazioni che hanno l’obiettivo di incentivare i cittadini a l’uso dei veicoli elettrici. Di conseguenza il paese ha potuto dare dei benefici ai proprietari di auto elettriche, quali l’esenzione dal pagamento dei pedaggi e parcheggio gratuito. Secondo Reuters la Norvegia oggi ha il più alto numero di veicoli elettrici di proprietà nel mondo e la crescita del mercato automobilistico nel settore elettrico in Europa supera quella della Germania. Lo scorso anno nel paese sono state acquistate un totale di 46443 veicoli elettrici nuovi. Questo fa sì che un’automobile su tre nel paese sia elettrica, al contrario invece i cittadini statunitensi, secondo le stime dell’Agenzia Internazionale dell’Energia lo scorso anno, hanno acquistato 17 milioni le nuove automobili, ma solo 1,2% sono elettriche.

 

Di Rosa Massaro

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: