La giustizia penale nel cyberspazio: conferenza a Bucarest

La giustizia penale nel cyberspazio: conferenza a Bucarest

K metro 0 – Strasburgo – Nel mondo ultra-connesso di oggi, la giustizia penale ha un ruolo essenziale nella lotta contro la criminalità informatica. Per combattere i criminali che utilizzano sempre più spesso il cyberspazio per commettere dei reati, le autorità di giustizia penale del mondo intero si trovano ad affrontare delle sfide sempre più

K metro 0 – Strasburgo – Nel mondo ultra-connesso di oggi, la giustizia penale ha un ruolo essenziale nella lotta contro la criminalità informatica. Per combattere i criminali che utilizzano sempre più spesso il cyberspazio per commettere dei reati, le autorità di giustizia penale del mondo intero si trovano ad affrontare delle sfide sempre più complesse. La criminalità informatica rappresenta una minaccia ai valori fondamentali della nostra società: per questo, il Ministero della Giustizia organizza, in cooperazione con il Consiglio d’Europa, una conferenza internazionale intitolata “La giustizia penale nel cyberspazio” (26-27 febbraio, Athénée Palace Hilton Hotel) nell’ambito della Presidenza rumena del Consiglio dell’Unione europea.

La conferenza ha come obiettivo di promuovere delle soluzioni per combattere questa criminalità transfrontaliera, e di incoraggiare la cooperazione multilaterale a tutti i livelli, per rinforzare lo Stato di diritto nel cyberspazio.

La conferenza verrà aperta da Tudorel Toader, Ministro rumeno della Giustizia, e da Gabriella Battaini-Dragoni, Vice Segretario generale del Consiglio d’Europa.

sessioni:

Minacce, vittime e impatto della criminalità nel cyberspazio: previsioni per il 2019?

Conciliazione tra sicurezza e diritti fondamentali: implicazioni delle decisioni giudiziarie e norme sulla protezione dei dati per quanto riguarda l’accesso alle prove elettroniche?

Sfide per la giustizia penale nel cyberspazio

Soluzioni: programmi di rafforzamento delle capacità dell’Unione europea e del Consiglio d’Europa

Evento speciale

Un evento speciale segnerà (25 ° febbraio Athenee Palace Hilton Hotel ), il 5 ° anniversario del programma di Office Cybercrime del Consiglio d’Europa (C-PROC) di Bucarest, responsabile per assistere i paesi in tutto il mondo nel rafforzamento della capacità del legale sistema per rispondere alle sfide poste dalla criminalità informatica e dalle prove elettroniche sulla base degli standard della Convenzione di Budapest sulla criminalità informatica . Durante questi 5 anni, l’ufficio ha supportato più di 600 attività in tutte le regioni del mondo, coinvolgendo oltre 120 paesi.

sfondo

La Convenzione del Consiglio d’Europa sulla criminalità informatica (nota come ” Convenzione di Budapest “) è il primo trattato internazionale sui crimini commessi via Internet e altre reti informatiche, che si occupa in particolare delle violazioni del diritto d’autore, della frode informatica, della pornografia infantile e delle violazioni della sicurezza della rete . Contiene anche una serie di poteri e procedure come la ricerca di reti di computer e l’intercettazione. Il suo obiettivo principale è perseguire una politica criminale comune volta alla protezione della società dalla criminalità informatica, in particolare adottando una legislazione appropriata e promuovendo la cooperazione internazionale. La Convenzione di Budapest è integrata da un Protocollo sulla xenofobia e il razzismo commessi attraverso i sistemi informatici.

Posts Carousel

Posta commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Rome
20°
Clear
06:4119:35 CEST
Feels like: 20°C
Wind: 3km/h E
Humidity: 80%
Pressure: 1013.6mbar
UV index: 0
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C