Fuis per la salvaguardia dell’identità italiana e dei valori europei

Fuis per la salvaguardia dell’identità italiana e dei valori europei

Si sono svolti a Roma, il 12 e 13 dicembre scorso nel Palazzo Ferraioli, gli ‘stati generali dell’autore’, organizzati dalla Federazione Unitaria Italiana Scrittori. K metro 0 – Roma – Arrivati alla settima edizione, la Fuis e gli scrittori si sono posti di fronte alle novità della società e della cultura. Innanzitutto, è necessaria un’Europa

Condividi:

Si sono svolti a Roma, il 12 e 13 dicembre scorso nel Palazzo Ferraioli, gli ‘stati generali dell’autore’, organizzati dalla Federazione Unitaria Italiana Scrittori.

K metro 0 – Roma – Arrivati alla settima edizione, la Fuis e gli scrittori si sono posti di fronte alle novità della società e della cultura. Innanzitutto, è necessaria un’Europa unita e democratica dove poter costruire una società di ‘collecting’ per gli scrittori di tutte le espressioni e per gli autori delle arti visive. Nei due giorni di intensi lavori si sono alternati interventi di alto profilo.

Particolare attenzione è stata posta dalla Federazione alle opportunità di riflessione, elaborazione e condivisione della politica culturale portata avanti dalla Fuis in fatto di proprietà intellettuale e tutela della figura professionale dell’Autore. A tale scopo la FUIS ha già organizzato numerosi convegni e seminari sui temi che le sono cari: la difesa della proprietà intellettuale, la proposta di innovazione legislativa riguardante il diritto d’autore, la salvaguardia dell’identità italiana e dei valori europei.

Fra tutte le iniziative ideate dalla Federazione spiccano proprio gli “Stati Generali dell’Autore” che si tengono annualmente, in partnership con importanti soggetti istituzionali e culturali (fra cui l’Università La Sapienza di Roma e l’Istituto Giuridico dello Spettacolo e dell’Informazione), di volta in volta orientati ad approfondire alcune tematiche specifiche dei diversi settori tutelati dalla FUIS: letteratura, cinema, televisione, arti visive, musica, etc.

Si segnalano i convegni/studio sui diritti, tutele, comunicazione e promozione dell’arte contemporanea rivolti ad artisti e professionisti del settore.

Ai lavori della settima edizione degli ‘Stati Generali dell’Autore’ sono intervenuti, per l’apertura dei lavori, Natale Rossi e Francesco Mercadante co-Presidenti della Fuis. Tra i relatori ci sono stati Carmelo Cedrone (Eurispes), Daniela Felsini (Università Tor Vergata), Sandro Gozi (Presidente Unione Federalisti Europei), Francesco Gui (Università La Sapienza), Lucia Marchi (Comitato consultivo permanente per il Diritto d’Autore), Lino Saccà (J.Monnet Chair ad personam E.C.), Gabriella Sica (scrittrice); Giorgio Assumma (Presidente Istituto Giuridico dello Spettacolo e dell’Informazione ed ex Presidente Siae); Yulia Bazarova (Associazione Amici della Grande Russia); Claudio Bocci (Direttore Federculture); Mark Camilleri (Executive Chairman of the Malta National Book Council); Maurizio D’Amore (Co-fondatore dell’Associazione Europa Now); Umberto Donati (Fondazione Italia Giappone); Maria Ida Gaeta (Direttrice Casa delle Letterature); Lisa La Pietra (Soprano); Giovanni Solimene (Presidente Fondazione Bellonci/Premio Strega); Katie Webb (Co-Direttore Internazionale Fuis); Gerasimos Zoras (Vicepresidente Società Nazionale degli Scrittori Greci – Prof. Università di Atene); Vito Crimi (Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio); Francesca Aloise (Esperta in Diritto di Seguito); Ida Baucia (esperta in Diritto d’Autore); Simona Costa (Presidente Premio Viareggio); Daniela Costanzi (docente); Carolina De Cecco (Avvocato); Monica De Rita (esperta in ADR e Arbitrato – Università Roma Tre); Gabriele Pedullà (Scrittore e Docente di Letteratura Italiana Contemporanea – Università Roma Tre); Helene Paraskeva (Scrittrice); Silvana Cirillo (Università La Sapienza); Paolo Dragonetti De Torres Rutili (Premio Pushkin); Anna Malerba Lapenna (Presidente Premio Malerba); Bruno Manzi (Presidente del Consiglio Nazionale della Lega delle Autonomie); Andrea Palombi (Direttivo Adei); Stefano Petrocchi (Direttore Fondazione Bellonci/Premio Strega); Cetta Petrollo Pagliarani (Presidente Premio Nazionale Elio Pagliarani); Santino Spartà (Presidente Premio Poesia Religiosa).

Sono stati anche presenti: Vito Bruschini, Salvatore De Mola, Francesca Romana Gigli, Giampiero Gramaglia, Roberto Morassut, Franco Carlo Ricci, Filippo La Porta e Fabrizio Trionfera.

La Fuis intenderà portare la voce degli scrittori ed autori all’attenzione del Parlamento Europeo, in una dimensione europea dove la cultura riesce ad abbattere le barriere divisorie per elevare la dignità umana.

di Salvatore Rondello

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: