Rapporto della Commissione europea sull’integrazione dei Rom

Rapporto della Commissione europea sull’integrazione dei Rom

K metro 0 – Bruxelles – Oggi la Commissione pubblica la propria valutazione del quadro dell’UE per le strategie nazionali di integrazione dei Rom per il periodo 2011-2017, da cui emerge che il quadro dell’UE è stato fondamentale per lo sviluppo di strumenti e strutture, nazionali e dell’Unione, di promozione dell’inclusione dei Rom. L’istruzione è l’ambito in

Condividi:

K metro 0 – Bruxelles – Oggi la Commissione pubblica la propria valutazione del quadro dell’UE per le strategie nazionali di integrazione dei Rom per il periodo 2011-2017, da cui emerge che il quadro dell’UE è stato fondamentale per lo sviluppo di strumenti e strutture, nazionali e dell’Unione, di promozione dell’inclusione dei Rom.

L’istruzione è l’ambito in cui si registrano i progressi maggiori, in particolare con un aumento della partecipazione dei bambini Rom all’educazione della prima infanzia, unito a un calo dell’abbandono scolastico precoce, ma la segregazione resta un ostacolo. In ambito sanitario i progressi sono limitati e non ci sono miglioramenti per quanto riguarda l’accesso all’occupazione e agli alloggi, mentre sono stati fatti passi avanti nella lotta alla povertà. L’antiziganismo e i reati generati dall’odio contro i Rom sono ancora motivo di grande preoccupazione.

Věra Jourová, Commissaria per la Giustizia, i consumatori e la parità di genere, ha dichiarato: “Grazie al quadro dell’UE, sia l’Unione che gli Stati Membri si sono impegnati come mai prima d’ora a dare priorità all’inclusione dei Rom. Sebbene l’accesso all’istruzione dei Rom sia migliorato, nonostante i casi di segregazione in alcuni paesi, l’accesso agli alloggi e alla sanità costituisce tuttora un ostacolo. Chiedo agli Stati membri di aumentare gli sforzi per colmare il divario tra Rom e non-Rom.”

Il rapporto include anche i risultati di una consultazione pubblica sul futuro del quadro dell’UE per le strategie nazionali di integrazione dei Rom fino al 2020. Secondo la grande maggioranza dei partecipanti, la situazione dei Rom è peggiore rispetto a quella dei non-Rom, in particolare per quanto riguarda discriminazione, occupazione e alloggi. Il 60% dei rispondenti afferma che le autorità nazionali, regionali e locali hanno bisogno del sostegno dell’UE per migliorare la situazione dei Rom. I risultati principali della valutazione, la Comunicazione di oggi e il documento di lavoro dei servizi della Commissione sono disponibili online.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: