Comune di Penne: (Pescara) Nasce l’Ufficio Vestino-Angolano per i fondi europei, obiettivo rilancio e sviluppo territoriale

K metro 0 – Pescara – Prende il via il SUE – “Sportello Unico Europa”, la rete per il rilancio dello sviluppo territoriale dell’Area Vasta vestino-angolana coordinata dal Comune di Penne. Venerdì 14 settembre, alle 11, presso la Sala “La Figlia di Iorio” della Provincia di Pescara, verrà presentato portato avanti con i comuni di Penne, Città

Condividi:

K metro 0 – Pescara – Prende il via il SUE – “Sportello Unico Europa”, la rete per il rilancio dello sviluppo territoriale dell’Area Vasta vestino-angolana coordinata dal Comune di Penne. Venerdì 14 settembre, alle 11, presso la Sala “La Figlia di Iorio” della Provincia di Pescara, verrà presentato portato avanti con i comuni di Penne, Città Sant’Angelo, Loreto Aprutino e Montebello di Bertona. Interverranno il Presidente della Provincia di Pescara, Dott. Antonio Di Marco ed il Consigliere regionale con delega agli Affari Istituzionali ed Europei del Consiglio Regionale, Dott. Luciano Monticelli.

Gli obiettivi dell’Ufficio Unico, che avrà sede presso la Casa delle Arti e dei Mestieri, avrà il compito di Individuare le opportunità presenti, pianificare, organizzare le risorse umane e rafforzarne le competenze tecnico-professionali, dare energia alle iniziative di sviluppo territoriale attraverso l’attuazione di una strategia unitaria ed integrata,  favorendo la gestione associata dei servizi per l’accesso alle risorse rese disponibili dall’Europa attraverso i programmi, diretti ed indiretti, nazionali, regionali ed internazionali.

L’iniziativa, nata nell’ambito dell’“Empowerment delle Istituzioni Locali”, Intervento N.25 del POR-FSE 2014-2020 della Regione Abruzzo, ha permesso al team di ottenere un contributo a fondo perduto pari a 70 mila euro, nella graduatoria il progetto è risultato vincitore a fianco ad altre iniziative condotte dalle più importanti realtà comunali d’Abruzzo. Il programma, della durata di un anno, prevede importanti attività.

Azioni di scounting metteranno i comuni in condizione di individuare i fabbisogni e le opportunità presenti. Momenti di incontro con gli stakeholders, in particolare con i giovani, le categorie svantaggiate ed i docenti e dirigenti scolastici dei centri di istruzione locale di ogni ordine e grado, aiuteranno a sensibilizzare sui valori della cultura europea e ad informare sulle opportunità individuate. Tavoli di lavoro tra gli attori dello sviluppo locale, quali DMC, Regione Abruzzo, Provincia di Pescara, Camere di Commercio, Associazioni di categoria, porteranno all’individuazione di una strategia integrata ed alla costituzione di partenariati strategici.  Con i rappresentanti delle istituzioni europee a Bruxelles, si creeranno le condizioni per facilitare l’ottenimento di risorse specifiche. Apposite attività formative di capacity building permetteranno alle risorse interne dei comuni di acquisire le competenze necessarie per gestire e rendicontare, di volta in volta, i progetti approvati, coordinate dai project managers del SUE. Verrà appositamente implementato un piano di Comunicazione per informare, sensibilizzare e disseminare i risultati attraverso i più innovativi strumenti di social media marketing e di comunicazione web. Un’attenzione particolare sarà dedicata all’innovazione digitale, con la realizzazione di un’app che avrà il duplice obiettivo di informare e sensibilizzare gli stakeholders e di gestire internamente l’intero ciclo progettuale.

Il modello organizzativo sperimentato condurrà verso una valorizzazione delle esperienze maturate con impatti di lungo periodo e costituirà per la Regione Abruzzo un progetto pilota con risultati replicabili in altri contesti.

abruzzolive

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: