Premio LUX: Cinema è Cultura

Premio LUX: Cinema è Cultura

Per celebrare la XII edizione del Premio LUX, il Parlamento europeo organizza un incontro sul cinema come vettore di cultura. A seguire la proiezione di Sami Blood, film vincitore nel 2017. K metro 0 – Bruxelles – In attesa di conoscere i titoli dei tre film finalisti dell’edizione 2018 del Premio LUX, il Parlamento europeo

Condividi:

Per celebrare la XII edizione del Premio LUX, il Parlamento europeo organizza un incontro sul cinema come vettore di cultura. A seguire la proiezione di Sami Blood, film vincitore nel 2017.

K metro 0 – Bruxelles – In attesa di conoscere i titoli dei tre film finalisti dell’edizione 2018 del Premio LUX, il Parlamento europeo e le Giornate degli Autori organizzano un incontro dedicato a questa importante iniziativa che dal 2007 sostiene il cinema europeo di qualità. Giorgio Gosetti, Delegato Generale delle Giornate, illustrerà i 10 titoli della selezione ufficiale presentata a Karlovy Vary (Repubblica Ceca) agli inizi di luglio.

Silvia Costa, eurodeputata della Commissione cultura del PE, interverrà sul nuovo Programma Europa Creativa (2021-2017) di cui è stata confermata relatrice. A seguire, alle ore 19 in sala De Luxe con ingresso libero, la proiezione di Sámi Blood – Sangue Sami, della regista Amanda Kernell.

Sámi Blood – Sangue Sami

Pregiudizi culturali e razziali verso le minoranze – il popolo Sami nella Svezia degli anni ’30 – nel film vincitore del Premio LUX 2017, Sameblod (Sangue Sami) di Amanda Kernell (una coproduzione di Svezia, Norvegia, Danimarca).

In questo film di formazione intenso e diretto, la regista ci racconta una storia di emancipazione ma anche una pagina del colonialismo svedese sconosciuta a molti. Elle Marja è una ragazzina quattordicenne della comunità Sámi, i lapponi nativi dell’estremo nord svedese, allevatori di renne. Esposta al razzismo coloniale degli anni Trenta, alla certificazione della razza e all’ostracismo cui è sottoposta a scuola, la ragazza sogna una vita in cui non doversi sentire ogni volta “diversa”. Decide dunque di abbandonare la sua comunità e diventare svedese.

Per riuscirvi dovrà però tagliare i ponti con la sua famiglia e con la cultura della sua gente, e diventare un’altra. Tanti anni dopo Elle Marja (Christina) ritorna nella sua terra d’origine per le esequie di sua sorella. Il film si è aggiudicato la vittoria nella scorsa edizione del Premio LUX, risultando anche il più votato dal pubblico dei LUX Film Days, che gli ha assegnato la Audience Mention.

fonte: Parlamento Europeo

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: