Berlino: manifestazione antisemita contro la Merkel

Berlino: manifestazione antisemita contro la Merkel

K metro 0 – Berlino – Cresce l’antisemitismo in Germania, nonostante le iniziative proposte dal governo Merkel per combatterlo. Della Cancelliera tedesca è l’iniziativa Von Schabbat zu Schabbat (da sabato a sabato) per combattere il sempre più preoccupante fenomeno. La Merkel parla ai cittadini tedeschi in un messaggio video, questa volta non in veste di

Condividi:

K metro 0 – Berlino – Cresce l’antisemitismo in Germania, nonostante le iniziative proposte dal governo Merkel per combatterlo. Della Cancelliera tedesca è l’iniziativa Von Schabbat zu Schabbat (da sabato a sabato) per combattere il sempre più preoccupante fenomeno. La Merkel parla ai cittadini tedeschi in un messaggio video, questa volta non in veste di cancelliera ma quale leader della Cdu, il partito di maggioranza relativa, uno dei componenti della grande coalizione varata lo scorso marzo. Nella giornata di domenica, a Berlino, diverse persone hanno preso parte alla marcia organizzata dal partito di destra tedesco, Alternative fuer Deutschland (Afd) contro il governo della cancelliera Angela Merkel, questi hanno marciato fino alla porta di Brandeburgo. Nel frattempo, lungo il fiume Sprea, un gruppo di contro-manifestanti, su alcune zattere, ha protestato contro il corteo, tra loro anche artisti e una coalizione di club musicali di Berlino.

Al centro uno schieramento di duemila poliziotti ha tenuto i manifestanti lontani dagli oppositori della contro-manifestazione. I cartelli alla stazione ferroviaria di Berlino parlavano chiaro: “No islam in Germania” e ancora “Merkel se ne deve andare”. Negli ultimi tempi, nel Paese, molti sono stati i segnali di un’intolleranza antiebraica sempre più crescente a danno di bambini ebrei, insultati e picchiati nelle scuole, di adulti aggrediti per strada per aver indossato il kippah (il copricapo ebraico), di ristoratori ebrei aggrediti davanti all’ingresso del proprio ristornate. E ancora cori violenti di arabi e turchi contro di essi. La Merkel e la Cdu da anni si impegnano nella lotta contro l’intolleranza antiebraica, la Judenhass. Ricordiamo la manifestazione contro l’antisemitismo del 2014 sotto la Porta di Brandeburgo. E ancora, l’asilo che la cancelliera ha accordato a un milione di profughi, in maggior parte siriani, iracheni e afgani, fra il 2015 e il 2016, persone in fuga dalla guerra. Quella volta la Merkel agì contro il parere di metà della stessa Cdu e dei ministri.

Quindi una Germania spaccata a metà, da una parte la Germania che accoglie e dall’altra la Germania che respinge, da un lato la Germania che lotta contro l’antisemitismo e dall’altra la Germania che torna indietro. Ma non è solo l’antisemitismo che ritorna, il partito di Afd mostra sempre più il suo volto xenofobo contro l’Islam e i suoi fedeli. La Cancelliera invita i dirigenti della Cdu e i cittadini alla solidarietà verso i concittadini di fede ebraica e ricorda che l’antisemitismo non si combatte solo con questa iniziativa ma che esso “si merita non solo la risposta da parte della legge ma quella di tutta la società, di noi tutti”.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: