BBC apre i suoi archivi sonori al pubblico

BBC apre i suoi archivi sonori al pubblico

K metro 0 – Londra – Una grande novità per musicisti, videomaker, appassionati di archivi: la BBC, per la prima volta, apre il suo storico archivio, suoni e rumori mettendo a disposizione di tutti. Sul sito delle Bbc si potrà accedere al suo enorme patrimonio accumulato dagli anni ’20. La quantità di materiale è sorprendente,

Condividi:

K metro 0 – Londra – Una grande novità per musicisti, videomaker, appassionati di archivi: la BBC, per la prima volta, apre il suo storico archivio, suoni e rumori mettendo a disposizione di tutti. Sul sito delle Bbc si potrà accedere al suo enorme patrimonio accumulato dagli anni ’20. La quantità di materiale è sorprendente, la libreria sonora contiene circa 16000 elementi, suoni e rumori, utilizzati dall’azienda durante la sua lunghissima attività, materiale raccolti per il mondo e impiegati nei suoi programmi, nelle sue produzioni radio-televisive, nei suoi documentari e nei suoi prodotti di intrattenimento. Tutto ciò che i microfoni dell’emittente britannica hanno registrato potrà essere ascoltato e scaricato.

Parliamo di qualsiasi tipo di audio, dai versi di animali, sonorità prese dal mondo naturale, dal mondo artificiale, suoni relativi a sport e veicoli, a conversazioni, sonorità appartenenti a qualsiasi parte del mondo ed a qualsiasi attività umana. Insomma, la varietà del materiale di archivio è davvero ampia e sorprendente. Inoltre, i files audio sono disponibili in versione beta e possono essere individuati attraverso un motore di ricerca integrato, da utilizzare in inglese. Particolarmente utile la possibilità di riprodurre tutte le tracce audio senza doverle prima scaricare in formato WAV. Tutti i files sono utilizzabili liberamente con licenza RemArc, cioè per uso personale, educativo e di ricerca. I termini spiegano che, per un utilizzo commerciale, sarà invece necessario contattare BBC.

Ricordiamo che la BBC (British Broadcasting Corporation), fondata il 18 ottobre 1922 come British Broadcasting Company Ltd, è considerata una delle fonti di informazione più autorevoli, anche in ragione delle rigorose modalità di produzione dei dati giornalistici che l’hanno resa un punto di riferimento per la categoria, la stessa BBC si definisce del tutto libera da influenze politiche e commerciali. L’emittente gestisce anche il sito BBC NEWS, uno dei più importanti siti di informazione via web in inglese e in altre svariate lingue. Inoltre, è stata la prima emittente televisiva a pubblicare i contenuti trasmessi sul sito con licenza Creative Commons, a partire dal 2007.

 

di Maria Scorza

Condividi:
Avatar
Maria Scorza
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: