Breve excursus sulle tasse universitarie in Europa

Breve excursus sulle tasse universitarie in Europa

K metro 0 – Roma – In questo periodo si parla molto di tasse universitarie e diritto allo studio. Diamo un rapido sguardo ad alcuni paesi europei. In Italia le tasse universitarie dipendono dal reddito ISEE e vanno dai 530,93 ai 2246, 50 euro: chi ha di più pagherà di più. Sicuramente sono più alte

Condividi:

K metro 0 – Roma – In questo periodo si parla molto di tasse universitarie e diritto allo studio. Diamo un rapido sguardo ad alcuni paesi europei. In Italia le tasse universitarie dipendono dal reddito ISEE e vanno dai 530,93 ai 2246, 50 euro: chi ha di più pagherà di più. Sicuramente sono più alte di quelle di paesi come Francia, Spagna e Germania, dove le tasse vanno dai 200 ai 1000 euro. Ad esempio, in Germania si paga un minimo, infatti, l’iscrizione è legata al pagamento del semester ticket, un abbonamento di 6 mesi ai mezzi pubblici della regione con un costo inferiore ai 200 euro. Ora però se è vero che la Germania aiuta i suoi studenti, è anche vero che è molto difficile arrivare ad iscriversi all’Università, infatti viene fatta una grande scrematura, solo in pochi possono iscriversi: l’università sarà pure un diritto di tutti ma non tutti possono frequentarla. Invece molto alte sono le tasse nel Regno Unito, intorno ai 3000 euro, e nei Paesi Bassi, intorno ai 1400. Ma il Regno Unito offre anche molte possibilità di richiedere prestiti per lo studio. Oppure, ancora, in Estonia, si paga in base al merito: chi riesce ad ottenere 60 crediti l’anno, non paga nulla, mentre chi ottiene meno crediti paga di più.

Breve excursus sulle tasse universitarie in Europa

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C
Condividi: